Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il Comune di Asti chiede l’ingresso nella Asti Docg

Il Comune di Asti si mobilità per far sì che anche il territorio che dà il nome alla Docg Asti possa far parte della zona di produzione. Lo ha deliberato all'unanimità, lo scorso 23 gennaio, il consiglio comunale affidando la questione al sindaco e alla giunta. L'ordine del giorno votato chiede all'Associazione produttori del Moscato di trovare un accordo, <<senza escludere l'adozione di altri strumenti per raggiungere l'obiettivo>>.

Giovanni Satragno
Il Comune di Asti peraltro si dichiara sostenitore della costituenda Associazione dei viticoltori di Asti e sottolinea che in Italia dei 400 vini Doc e Docg riconosciuti 200 recano il nome del comune di produzione. Ciò però non accade per Asti.

L'ordine del giorno votato dal Comune di Asti non può non richiamare la "guerra dello spumante" tra l'Associazione dei produttori di Moscato e l'azienda agricola Zonin  (possiede da 20 anni una ventina di ettari a Moscato in Porta Comaro Stazione, nel comune di Asti).

Gianni Zonin
Lo scorso 28 novembre Zonin ha incassato (a sorpresa) la sentenza sfavorevole del Consiglio di Stato: ha respinto i ricorsi dell'azienda Castello del Poggio (del produttore veneto) e del ministero delle Politiche agricole. Il braccio di ferro va avanti da anni. Da quando l'azienda Zonin chiese di inserire il Comune di Asti nel disciplinare dell'Asti Docg. Come succede per il Prosecco e in tanti altri casi. I produttori del Moscato, guidati da Giovanni Satragno, Coldiretti e Muscatellum si sono subito opposti, ribadendo che il disciplinare non sarebbe cambiato, anche per i vantaggi monetari che ne avrebbe conseguito Zonin. 

Ora i produttori si lasceranno intimidire dai 21 consiglieri comunali?  E' escluso, vista la strenua resistenza e la determinazione con cui si sono opposti in giudizio a Zonin, al ministero delle Politiche agricole, al Consorzio  e a qualche sentenza avversa. Alla fine, però, sul piano giuridico hanno vinto loro. Non su quello di un Sistema Paese più compatto.