Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il “semaforo” alimentare inglese verso la procedura d’infrazione Ue

Semaforo inglese
Un altro passo in avanti verso la procedura d'infrazione per il Regno Unito. La Commissione europea dovrebbe decidere entro qualche settimana l'apertura della procedura sulle etichette «semaforo» per i prodotti alimentari.  
 Per ora è stata aperta la fase della procedura che permette di chiedere informazioni sulla libera circolazione delle merci e dei servizi. Poi il dossier passerà ai servizi giuridici. L'intenzione é di procedere contro il governo britannico che ha invitato il settore della distribuzione ad apporre un bollino rosso, giallo o verde sulle confezioni in riferimento al contenuto di zucchero, grasso e sale. Sedici Stati, tra cui l'Italia, sono contrari all'iniziativa britannica perché, oltre a veicolare messaggi sbagliati, crea ostacoli alla libera circolazione delle merci. 

Le autorità di Londra ritengono in questo modo di contrastare una situazione che vede il 60% degli adulti e il 33% dei bambini in sovrappeso. Per l’industria italiana, invece, si vanno a colpire in modo significativo prodotti che la Gran Bretagna importa per 800 milioni di euro. Londra replica sostenendo di aver solo invitato il settore della distribuzione ad apporre i «bollini». Di fatto le etichette «semaforo» creano ostacoli alla libera circolazione delle merci e sono di fatto discriminatorie. Alcuni prodotti di qualità come il Parmigiano Reggiano o il prosciutto di Parma o l'olio di oliva extravergine hanno il bollino rosso, cioé sono considerati dannosi alla salute.