Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Camera e Senato insieme per il Testo unico dell’impresa vitivinicola

 

Domani, 25 febbraio, le Commissioni Agricoltura di Camera e Senato si incontrano per iniziare i lavori sulla definizione di un Testo Unico per il settore vitivinicolo italiana.

Obiettivo primo è un’operazione di “disboscamento normativo”, di razionalizzazione delle attività di controllo e di snellimento delle attività burocratiche nelle aziende agricole, per permettere agli operatori del settore di lavorare più agevolmente e di poter essere maggiormente competitivi a livello internazionale.o per avviare l’iter che ha come obiettivo la costruzione di un Testo unico del vino. “Si tratta – osserva Luca Sani, presidente della commissione Agricoltura della Camera – di disboscare norme e adempimenti spesso ridondanti e vessatori che complicano la vita delle imprese. Per esempio, arrivare a un soggetto unico per l’etichettatura, compilare un fascicolo aziendale da depositare in Agea o costituire l’anagrafe dei controlli: si può fare molto per migliorare e rendere più competitive le aziende: si stima che in Francia il numero dei controllori sia metà rispetto all’Italia”.