Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La fame di Parmalat: mangia quattro brand in Messico

</span></figure></a> Una linea di produzione Parmalat
Una linea di produzione Parmalat

Non si ferma più il risiko di Parmalat. La società italiana, controllata da Lactalis, ha acquisito un
gruppo di società operanti prevalentemente in Messico e specializzate nella produzione e distribuzione di formaggi.

L’ultimo shopping farà entrare nel portafoglio brand di Parmalat i marchi Esmeralda, El Ciervo, Mariposa e La Campesina Holandesa. Indieme ai marchi vengono rilevati quattro stabilimenti produttivi – uno in Messico, due in Uruguay e uno in Argentina – con 4mila addetti. Oltre che un network che copre l’intero territorio messicano con 20 centri distributivi.

Nel 2013 il fatturato netto delle attività acquisite è stato pari a circa 174 milioni di euro. Il prezzo per l’equity è stato fissato in 93 milioni di euro ma questo prezzo potrà essere aggiustato in presenza di un debito superiore a 48 milioni di dollari alla data del closing.

</span></figure></a> Emmanuel Besnier, proprietario del gruppo Lactalis
Emmanuel Besnier, proprietario del gruppo Lactalis

All’inizio del mese Parmalat ha acquisito le Latterie Friulane ma nei 3 anni e mezzo di gestione francesce della società di Collecchio, Emmanuel Besnier ha investito in acquisizioni gli 1,4 miliardi di liquidità che aveva trovato in cassa; lo scorso settembre però aveva generato nuova cassa per circa 960 milioni, da cui però vanno sottratti i 570 milioni per lo shopping brasiliano della società Brf.