Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Gdo in ginocchio: Coop Sicilia chiude 6 supermercati e Carrefour ne cede 20

CoopNon c’è pace al Sud per i giganti della distribuzione, Coop e Carrefour. Il primo chiuderà sei supermercati in Sicilia, l’altro cederà uno degli ultimi pezzi di rete che le resta nell’isola, una ventina di punti vendita in franchising più un deposito. Nel Mezzogiorno non si vede la fine di una crisi dei consumi che, in questa parte del Paese, rimane devastante.

Dopo i gravi problemi degli anni passati, Coop Sicilia ha comunicato ai sindacati che abbasserà la saracinesca,  entro la fine dell’anno, nei supermercati di Pachino, Avola, Mazara del Vallo, Pozzallo e Scicli.
“Il fatturato raggiunto nei punti vendita – comunica la società ai sindacati – è inferiore alle attese e agli investimenti effettuati, a causa dell’attuale congiuntura globale sfavorevole, con perdite nel 2014 elevatissime“.
I 43 commessi impiegati saranno distaccati in altri punti vendita siciliani che non hanno dichiarato esuberi di personale. Alla fine una soluzione che non crea nuovi motivi di conflitto con i sindacati ma che appesantisce una situazione che a livello di Coop nazionale non è felice.

</span></figure></a> Un negozio Carrefour Express
Un negozio Carrefour Express

Colpo di scena invece per Carrefour Italia: solo lo scorso giugno l’azienda aveva trovato un’intesa con i sindacati che scongiurava licenziamenti e ora ha comunicato, a sorpresa, la cessione dell’intera rete di vendita di Palermo e Trapani e il deposito di Carini alla Cds, società che fa capo al gruppo distributivo Romano di Caltanissetta. L’azienda sottolinea che cede solo la gestione diretta dei punti vendita a Cds (che gestisce già negozi Carrefour market ed Express in diverse province siciliane) ma insegna e forniture rimarranno invariate.

La scorsa primavera, quando denunciò 77 esuberi in 21  supermercati Carrefour Market, a  Palermo e Trapani. L’azienda impiegava in tutta l’isola 612 lavoratori. “La decisione di procedere al licenziamento collettivo – spiegava l’azienda in un documento inviato ai sindacati – deriva dalla persistente situazione di crisi in un cui versa l’intera rete aziendale diretta in Sicilia. Le vendite lorde sono diminuite di circa 29 milioni di euro negli ultimi quattro anni. Dal 2010, il numero di clienti è fortemente diminuito con una perdita di 1,4 milioni di clienti e una flessione del 21 per cento”.

Nel 2014, il gruppo Carrefour Italia, a cui fanno capo ipermercati, supermercati e i negozi a insegna Di per Di, ha perso 112 milioni, in calo rispetto ai 227 dell’esercizio precedente. Da tempo Carrefour ha in atto una politica di rientro dal Mezzogiorno e di rafforzamento al Nord, la parte del Paese più ricca: allo scorso giugno contava su 65 negozi in Sicilia, 20 in Calabria e 2 in Basilicata. Completamente dismessa la rete in Puglia.

 

 

  • Franco |

    scarci i tuoi dati su Carrefour non sono corretti. Non spariamo numeri a caso per favore.

  • Luigi |

    Scusate ma se voi del Sole dite sempre che la GDO va bene!

  Post Precedente
Post Successivo