Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

A Cinelli Colombini il premio Minerva per la cantina in rosa

</span></figure></a> Donatella Cinelli Colombini
Donatella Cinelli Colombini

A sorpresa Donatella Cinelli Colombini riceve il Premio Minerva Anna Maria Mammoliti. Per Donatella, vignaiola di Montalcino, il Premio Minerva è arrivato inaspettato e graditissimo. Inaspettato perché raramente una vignaiola accede a riconoscimenti di questa importanza, più spesso destinati a personalità della cultura e della politica. Le cantine dell’imprenditrice toscana – Casato Prime Donne a Montalcino e Fattoria del Colle a Trequanda – sono le prime in Italia con un organico interamente in rosa.
Il premio, giunto alla XXVI edizione, viene assegnato a donne che si siano distinte nei vari campi del sapere e che, simbolicamente, rappresentano esemplari modelli femminili per le loro capacità professionali e per i valori.

La lista delle vincitrici delle passate edizioni è di alto profilo: Simone Veil, Camilla Cederna, Elda Pucci, Diane Fainstein (sindaco di San Francisco), Nilde Iotti, Olga Villa, Margherita Hack, la pittrice Paola Levi Montalcini, Vasso Papandreu, Wanda Rutkiewic prima donna a scalare l’Everest, Elena Bonner Sacharova, Helen Hancock presidente CPD dell’IBM, Kazimira Pruskiene ex primo ministro lituano, Emma Bonino, Barbara Spinelli, Susanna Agnelli, Tullia Zevi, Lubna Al-Qasimi (ministro del Bilancio degli Emirati Arabi Uniti).


L’orchestra Jazz

</span></figure></a> Il vino di Casato Prime Donne
Il vino di Casato Prime Donne

Nel corso della cerimonia Donatella ha ricevuto varie domande, tra cui questa: “Cosa rende diversa un’azienda produttrice di vino al femminile?”. La risposta: “Le cantine delle Donne del vino somigliano a orchestre Jazz mentre quelle degli uomini a orchestre sinfoniche. Per questo le aziende in rosa, che sono circa il 30% in Italia, hanno retto meglio alla crisi perché sono più flessibili e con potere più decentrato e collettivo. Le donne hanno spesso una laurea in tasca e una buona capacità nel marketing e nella comunicazione, qualità particolarmente importanti nelle imprese che arrivano sul mercato con il proprio marchio. La sfida attuale è quella di valorizzarle di più”.