Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Acqua San Benedetto in vendita? La smentita di Zoppas

</span></figure></a> Il brand principe del gruppo
Il brand principe del gruppo

In vendita il controllo del gruppo Acqua San Benedetto?

Per la famiglia Zoppas sono notizie infondate. Il controllo di Acqua San Benedetto fa capo agli Zoppas attraverso due pacchetti di azioni, uno del 56% e l’altro del 44%, intestati alla fiduciaria milanese Spafid. Presidente e ad della società è Enrico Zoppas (71 anni)  ma nel Cda ci sono il vicepresidente Gianfranco Zoppas (72 anni) e il consigliere Matteo Zoppas (42 anni).
 .

Solo fantasie
Un comunicato della società recita che “a seguito delle insistenti voci che si rincorrono secondo le quali gli azionisti di San Benedetto avrebbero affidato incarico ad apposito advisor per la cessione del pacchetto azionario, l’amministratore della società comunica che le informazioni sono del tutto infondate e quanto mai lontane dalla realtà. L’azienda non ha affidato incarico ad alcuno né ha in corso trattative per la cessione dell’attività. Al

</span></figure></a> Enrico Zoppas
Enrico Zoppas

contrario, la volontà della compagine societaria è quella di proseguire nel percorso di crescita del gruppo consolidando i recenti successi e investimenti in Italia e puntando sui mercati esteri, tavoli su cui si giocheranno la sfide competitive per il prossimo futuro”.

Una macchina profittevole
Il gruppo veneziano di Scorzè produce e commercializza bibite e acqua minerale con i marchi Schweppes, San Benedetto, Acqua di Nepi, Guizza.
Nel 2014 ha realizzato ricavi per 682 milioni,  con un utile netto di 40,5 milioni. Il gruppo vanta un patrimonio netto di oltre 200 milioni e debiti finanziari verso soci e banche per 100 milioni.

  • Luca |

    Ecco perchè è un’acqua veramente imbevibile!

  Post Precedente
Post Successivo