Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Olio di palma nocivo? Per l’Istituto superiore di sanità non più del burro

</span></figure></a> Olio di palma
Olio di palma

L’olio di palma è nocivo per la salute? L’Istituto superiore di sanità sostiene che non è più rischioso del burro. E in generale, non ci sono rischi per la salute se non quelli connessi a un eccesso di consumo di grassi saturi.

L’Istituto superiore di sanità ha concluso che non ci sono evidenze dirette nella letteratura scientifica che l’olio di palma, come fonte di acidi grassi saturi, abbia un effetto diverso sul rischio cardiovascolare rispetto agli altri grassi con simile composizione percentuale di grassi saturi e mono-poliinsaturi, quali, ad esempio, il burro.

.

Il confronto con il girasole
Il minor effetto di altri grassi vegetali, come ad esempio l’olio di girasole, nel modificare l’assetto lipidico plasmatico è dovuto al minor apporto di acidi grassi saturi e al contemporaneo maggior apporto di polinsaturi. Il suo consumo non è correlato all’aumento di fattori di rischio per malattie cardiovascolari nei soggetti normo-colesterolemici, normopeso, giovani e che assumano contemporaneamente le quantità adeguate di polinsaturi. Nel contempo, fasce di popolazione quali bambini, anziani, dislipidemici, obesi, pazienti con pregressi eventi cardiovascolari, ipertesi possono presentare una maggiore vulnerabilità rispetto alla popolazione generale.

Per tale ragione, conclude l’Istituto superiore della sanità, nel contesto di un regime dietetico vario e bilanciato, comprendente alimenti naturalmente contenenti acidi grassi saturi (carne, latticini, uova), occorre ribadire la necessità di contenere il consumo di alimenti apportatori di elevate quantità di grassi saturi.

Correnti di Jacopo Giliberto  Tutti i segreti dell’olio di palma