Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Vino, sette produttori italiani pronti a saltare sulla piattaforma di Alibaba

</span></figure></a> Il guru dell’e-commerce Jack Ma
Il guru dell’e-commerce Jack Ma

Alibaba porta il vino italiano in Cina. Il guru Jack Ma ieri, molto carinamente, si è auto nominato ambasciatore del vino italiano e il prossimo 9 settembre, dalle 9 alle 21, ci saranno i botti per la festa del vino sulla colossale piattaforma cinese. Il guru cinese si augura che il vino italiano balzi dal 6 al 60% di quota di mercato. Un’iperbole, ma basta il pensiero.

Jack Ma non fa in tempo a mettersi in viaggio per la Francia che si diffonde la notizia che c’è già chi sta preparando lo sbarco, forse da tempo, su Alibaba. Certamente l’Italian signature wines academy (Iswa), l’alleanza tra sette dei top brand del vino italiano, ben posizionati anche all’estero: ne fanno parte Allegrini, Arnaldo Caprai, Feudi di San Gregorio, Fontanafredda, Marchesi de’ Frescobaldi, Planeta e Villa Sandi.

Alessio Planeta conferma:

</span></figure></a> Marilisa Allegrini, presidente di Iswa
Marilisa Allegrini, presidente di Iswa

“Dobbiamo muoverci per tempo, i giovani vogliono l’e-commerce. Si tratta di costruire una sorta di sito nel sito Alibaba”.

Dalla Cantina Allegrini dicono che il sito dei produttori dell’Iswa si collocherà in Alibaba nella sezione T-Mall.com, una piattaforma dedicata al Btc. Dovrebbe essere pronta già in giugno e diventare pienamente operativa in vista del D-Day, il  9 settembre.

  • filippo |

    Fra la lealtà e la astuzia cìè di mezzo la Francia che è a lato della perfidia. Quanto è affidabile uno che usa pari intenti iperbolici per due pari contendenti un mercato?

  Post Precedente
Post Successivo