Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
Alibaba in Cina

Gruppo italiano vini apre un negozio sulla piattaforma di Alibaba

Le cantine italiane ci riprovano. La Cina è il quarto mercato mondiale di consumo, dominato però da francesi australiani e cileni. Gli italiani non hanno mai sfondato, forse perchè non ci hanno mai creduto fino in fondo.

Ora il Gruppo italiano vini ha firmato un accordo con il colosso cinese dell’e-commerce Alibaba per l’apertura del flagship store sulla piattaforma TMall.

Il Gruppo italiano vini appartiene al mondo cooperativo ed è leader per fatturato in Italia e tra i big a livello europeo.

“Nell’ambito della nostra strategia per il mercato cinese – ha detto il presidente di Giv Corrado Casoli –  uno degli obiettivi primari è introdurre il consumatore cinese non solo alla cultura del vino italiano ma anche a quella dell’Italian Lifestyle. Accanto ai canali distributivi internazionali, con l’apertura del nostro flagship store sulla piattaforma TMall di Alibaba abbiamo voluto fare un importante investimento nell’innovazione e nel futuro. In questo modo crediamo di poter trasmettere con maggiore efficacia il nostro messaggio”.
Per Marco Pizzoli, general manager di Giv Shanghai, “il target di vendita è stimato in 100mila bottiglie annue, traguardo che crediamo raggiungibile già dalla fine del 2017”.

Giv, che opera in Cina dal 2012 con una propria società di trading, è presente in 11 regioni con 15 cantine.