Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
FoodMadein Italy

Agroalimentare, l’export riprende fiato ma si allontanano i 50 miliardi nel 2020

Riprende fiato l’export italiano di agroalimentare. Anche se i 50 miliardi entro il 2020 sembrano ormai un miraggio.

L’export agroalimentare del Made in Italy ha raggiunto quota 24,5 miliardi di euro nei primi 8 mesi del 2016 con una crescita di oltre 3 punti percentuali rispetto allo scorso anno. Siamo lontani dal 6% del 2015 ma il 2016 era iniziato malucccio.
Nel solo mese di agosto l’export agroalimentare ha sfiorato i 3 miliardi, il 12% in più rispetto al 2015.

“Un risultato importante – commenta il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina -. Il Governo è in campo da due anni con il Piano per l’internazionalizzazione del made in Italy, presentato a Expo Milano e rifinanziato anche per il 2017 nella manovra approvata sabato. L’obiettivo è favorire la crescita e conquistare nuovi spazi sui mercati internazionali, contrastando l’italian sounding. All’interno di questa strategia rientra la “Settimana della cucina italiana nel mondo”, evento che organizzeremo a novembre con le ambasciate, i consolati, gli istituti italiani di cultura e noti chef italiani”.