Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
Conad

Per Conad un 2016 positivo e investimenti per 785 milioni fino al 2018

 

Conad chiude il 2016 con un giro d’affari di 12,5 miliardi di euro, in crescita del 2,6% rispetto allo scorso anno, un valore che porta al raddoppio delle vendite rispetto al 2002. La quota di mercato si attesta all’11,9% (dietro a Coop), e quella nei supermercati al 20,2% che garantisce la leadership nel settore. “Se dal fatturato di Coop – ha detto l’ad Francesco Pugliese – escludiamo il non food, siamo leader di gran lunga. Noi guardiamo ed, eventualmente,  impariamo da chi ci sta dietro. O a qualche operatore locale. E non a chi ci precede”.
Il gruppo commerciale conferma il programma di investimenti (ristrutturazioni e aperture) che prevede un impegno di 785 milioni di euro nel triennio 2016-2018, di cui 270 nell’anno in corso, 292 nel 2017 e 223 milioni nel 2018, con una previsione di crescita annua del 3,8%.
.

Leader nelle Pl 
Conad leader nelle marca del distributore con circa 3 miliardi di vendite. Nel 2016 la quota nei supermercati al 27,4% (26,4% nel 2015) ha staccato di oltre 8 punti la media Italia, salita al 19,2% dal 18,8%. Le promozioni di Conad hanno prodotto risparmi per oltre 686 milioni mentre con la campagna Bassi&Fissi (379 prodotti venduti a prezzi ribassati in media del 27%) le famiglia hanno risparmiare 527 euro l’anno.
 .
Entriamo nell’energia
Conad, che lancerà a breve uno spot girato da Pupi Avati, e ha sostenuto il restauro dell’affresco del Presepe di Greccio, ha stretto una partnership con Green Network Energy, in base a cui dal gennaio 2017 in tutti i punti vendita nazionali sarà proposto ai clienti un contratto per la fornitura di gas e luce a condizioni di favore per i titolari di Carta Insieme. Nel 2018 il contratto di “maggior tutela” sarà eliminato (ma si sta studiando un paracadute).