Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
FieraRimini

Italian Exhibition Group chiude un 2016 ricco e punta sulla malconcia Arezzo Fiere

Rimini ancora polo aggregante. Dopo l’integrazione con Vicenza, la prossima tappa potrebbe essere quella con la piccola e malconcia Arezzo Fiere, specializzata in oro-gioielleria.

I guai di Arezzo
Di fatto Arezzo Fiere è in una posizione di massima debolezza: ha chiuso gli ultime tre esercizi sempre in rosso e con perdite per circa 4 milioni. Gli aumenti di capitale non sono stati sottoscritti dai soci (in primis il Comune per 1,5 milioni) e Arezzo Fiere è dovuta ricorrere alla banche per garantire la continuità aziendale. La fiera però ha ancora bisogno di nuova finanza per andare avanti.

Sul podio
Intanto  il primo bilancio pro-forma di Ieg-Italian Exhibition Group, la società nata lo scorso 28 settembre dalla fusione fra Rimini Fiera e Fiera di Vicenza chiude con 123 milioni di fatturato consolidato, un Ebitda di 22,9 milioni e un utile netto di 6,6 milioni.

Il bilancio pre-consuntivo 2016 proietta di Ieg come secondo polo italiano, dietro a Milano, per fatturato e primo per redditività: infatti il 2016 di Fiera Milano sarà difficile (forse 5 milioni di Ebitda) a causa di un calendario povero. Migliori le prospettive, grazie a nuove manifestazioni, tagli dei costi e un calendario favorevole.