Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
La Barilla negli Usa

Barilla investe 50 milioni nello stabilimento di sughi per la pasta

Barilla investe altri 50 milioni sullo stabilimento di sughi per la pasta di Rubbiano, dopo i 40 di circa 5 anni fa.  Il nuovo investimento per l’ampliamento della produzione dovrebbe incrementare l’occupazione di circa 60 persone.

Grazie all’ampliamento il nuovo stabilimento, che si prevede operativo entro il 2018, diventerà, secondo l’azienda, il più grande ed efficiente impianto di produzione di sughi per la pasta in Europa e uno dei più sostenibili al mondo.
.
La leadership
Barilla è leader di mercato in Italia, seconda in Germania e in Francia e terza nella graduatoria a livello mondiale nel mercato dei sughi per la pasta.
Nel 2016 le vendite di sughi nel nostro Paese sono cresciute del 6% a 268 milioni; i settori più dinamici sono quelli dei sughi pronti a base di pomodoro e pesto. Leader di mercato è Barilla, seguita da Star e Mutti. In tre hanno una quota di mercato del 56%.
Dal suo avvio a gestione diretta, il sito di Rubbiano registra un aumento dei volumi di oltre il 45% dal 2012 con vendite destinate per il 75% della produzione all’export, in particolare in Europa.
Lo stabilimento produce la gamma dei sughi a base pomodoro e quella dei pesti e pestati. Con l’ampliamento la produzione sarà estesa a tutte le ricette con carne. «Sarà una fabbrica totalmente integrata – dichiara Carlo Carteri, responsabile degli stabilimenti pasta e sughi in Europa – e sarà caratterizzata da impianti e tecnologie innovative, robotizzate e digitalizzate, in linea con le logiche dell’Industria 4.0».