Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
Più frutta e verdura nella dieta

Bloomberg Global Health: gli italiani il popolo più sano grazie alla dieta mediterranea

L’Italia è il Paese con la popolazione maggiormente in salute e sana a livello mondiale, e questo nonostante la situazione economica di difficoltà: a dirlo è la classifica Bloomberg Global Health Index condotta su 163 Paesi.
Risulta, tra l’altro, che un bambino nato in Italia ha una aspettativa di vita di un ottuagenario, mentre in Paesi come il Sierra Leone l’aspettativa di vita è di circa 52 anni. Nella classifica dei Paesi più in salute, dopo l’Italia, figurano Islanda,  Svizzera, Singapore, Australia. Gli Usa sono soltanto al 34esimo posto. 

I dati del Bloomberg Global Health Index confermano quello che la scienza ormai certifica: l’elisir dei residenti nel Belpaese è la dieta mediterranea.
Consumo quotidiano di frutta e verdura di stagione, legumi e cereali, pesce, uova e olio di oliva, senza eccedere con carne e formaggi. Questi gli elementi favoriscono il consumo di acidi grassi monoinsaturi rispetto a quelli saturi e, allo stesso tempo, il consumo di nutrienti con proprietà anti-infiammatorie che aiutano a diminuire colesterolo “cattivo”, stress ossidativo e trigliceridi.
.
Stop ai semafori
Il primato italiano sulla salute “è la riprova di quanto sosteniamo ormai da tempo: è merito anche di una dieta equilibrata che comprende tutti i nostri principali alimenti in giuste quantità” sostiene Luigi Scordamaglia, presidente di Federalimentare.
Poi Scordamaglia, riferendosi al dibattito che si sta consumando a Bruxelles circa la possibilità di introdurre su base volontaria anche in Italia il sistema a semaforo, afferma: “Non potevamo immaginare risposta migliore per chi attraverso questo sistema di etichettatura, insufficiente e fuorviante, vorrebbe stravolgere il nostro modello alimentare appiattendo e massificando i nostri prodotti”.