Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
obama_3

Food innovation, il 9 maggio a Milano arriva Barack Obama

Curiosità e interesse per l’arrivo a Milano dell’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama. Terrà un discorso introduttivo sul tema del cibo e sarà ospite d’onore dell’edizione 2017 di Seeds&Chips – The Global Food Innovation Summit, evento che si terrà a FieraMilano Rho dall’8 all’11 maggio. In contemporanea a Tuttofood, il Salone dell’alimentazione.

L’evento ha un programma di quattro giorni di conferenze e incontri sui grandi temi legati al food e all’innovazione: dalle nuove tecniche di produzione alimentare, alla nutrizione del futuro fino alla food security e al diritto al cibo, sano, sostenibile e accessibile a tutti.
Presente una parte espositiva con start up, aziende, incubatori che presenteranno le loro proposte tecnologiche, più di 200 speakers internazionali, investitori e policy maker.

Obama sarà a Seeds&Chips esattamente il 9 maggio per uno speech di 45 minuti più un talk della stessa durata con Sam Kass, ex chef e consigliere salutista alla Casa Bianca.

Che fa Seeds&Chips? E’ un forum internazionale, privato, che discute sull’innovazione dell’alimentazione, promuove incontri business e presenta nuovi prodotti. Il coordinatore è Marco Gualtieri.

 

  • roberto |

    Buongiorno Emanuele,
    A volte leggo i suoi articoli sul Sole24 ore, Specialmente quelli in ambito alimentare.
    Le scrivo in quanto io sono stato a Seed and Chips a Milano.
    Mi ha fatto piacere che, anche grazie ad Obama, sia stata data visibilità a questa manifestazione, ottima occasione di incontro, tuttavia ho avuto modo di confrontarmi con alcune start-up che hanno dovuto andare all’estero perché da noi non hanno avuto un adeguato interesse da parte dei consumatori, pur essendo a mio parere ottime idee.
    Da buon milanese ho scelta una start-up qui di Corso Buenos Aires che punta a ottimizzare il lavoro dei piccoli produttori biologici e a farli arrivare direttamente al consumatore finale.
    Questo è quello che più o meno ho capito, a questi piccoli progetti di rete che sono l’unico modo per far sopravvivere le piccole realtà locali. Vi lascio l’indirizzo del sito http://www.bio.savebybooking.com, magari qualcuno può trovarlo interessante.
    Spero che queste realtà nuove possano trovare spazio nella nostra informazione, spesso concentrata solo sul mettere in evidenza quanto di marcio e danneggiato ci sia nella nostra società.
    Grazie per la vostra attenzione e disponibilità

  Post Precedente
Post Successivo