Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
sigma

Distribuzione, Sisa e Sigma insieme nella centrale Dit, ma solo per gli acquisti

Dopo le difficoltà di due marchi storici della distribuzione organizzata, Sisa e Sigma, nasce Dit (Distribuzione Italiana), Centrale multi insegna che mira a raggiungere, attraverso acquisti unificati, un fatturato di 4 miliardi e una quota di mercato del 3%. Per il resto ciascuna insegna farà per sé.

Una nota di Dit annuncia che,  da un lato, vuole massimizzare i vantaggi della contrattazione unica con l’industria di marca, dall’altro, intende sviluppare di nuove progettualità condivise sulle attività promozionali e marketing di centrale. In altre parole in Dit verranno condivisi i volumi di acquisto, mentre ciascuno delle due insegne declinerà il pack, le attività di sviluppo, di comunicazione e promozione in maniera indipendente.

A questo proposito, sono già state costituite per le aree 3 e 4 Nielsen due newco: Distribuzione Sisa Centro Sud con centro distributivo in Campania, e Distribuzione Sisa Sud con centro distributivo in Puglia. Le nuove società sarebbero fortemente patrimonializzate, con la partecipazione degli imprenditori Sisa storici presenti nelle aree geografiche di competenza e dei Cedi Sigma attivi in queste aree (Cedi Sigma Campania e Tatò Paride).

I top manager

“Il rilancio del brand all’interno di un progetto di centrale forte e al servizio di clienti e rete è il nostro obiettivo – sostiene Elpidio Politico ad di Distribuzione Sisa Centro Sud – Dit è lo strumento che ci consentirà di offrire assistenza e servizi efficaci e competitivi ai punti vendita”.

“Siamo molto soddisfatti della nascita di Dit – aggiuge il presidente di Sigma Francesco Del Prete -. La squadra che scende in campo prevede la partecipazione di tutti i soci Sigma e delle nuove strutture Sisa, ma siamo certi che il progetto accoglierà nei prossimi mesi l’interesse di altre importanti realtà della distribuzione organizzata”.

Le quote 

Secondo i dati forniti da Sigma, quest’ultimo ha un fatturato stimato, senza le newco Sisa, di 3,7 miliardi di euro (1.423 negozi, 42 cash&carry e 255 discount), di cui 80 milioni con il proprio marchio. Il fatturato salirebbe a 4 miliardi con le due newco. I soci di Dit, nella fase iniziale, saranno i 7 soci Sigma e le 2 newco Sisa, ciascuna con quote corrispondenti al 10% circa della società. E in futuro potrebbero associarsi altre newco dell’arcipelago Sisa.

Da Sigma fanno sapere che la centrale gode di buona salute e che la perdita dell’anno scorso è stata del tutto eccezionale.

 

  • Pasquale Castracane |

    Ho 35 anni e sto cercando lavoro. Piena disponibilità per pulire, sistemare i prodotti sugli scaffali e controllare la data di scadenza Contattatemi al 3454921166

  • Anna da Perugia |

    un classico, fallimento, cambio ragionale sociale , riapertura

  Post Precedente
Post Successivo