Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
tuodi

Tuodì in crisi: soluzione entro giugno ma i negozi sono sempre più vuoti

La catena discount Tuodì e Dico a una svolta? La proprietà ha garantito ai sindacati che entro giugno darà una soluzione ai gravi problemi di gestione. Per questo incontrerà le segreterie nazionali dei lavoratori.
In attesa della soluzione “nei negozi scarseggia la merce sugli scaffali – sottolinea Giovani Dalò della Filcams Cgil – e non c’è da stare tranquilli. Evidentemente non c’è liquidità sufficiente per pagare i fornitori”.

Quale la soluzione di giugno? “Non sappiamo – risponde Dalò  – se la soluzione che ci prospetteranno sarà un accordo con un partner, un nuovo piano industriale o la cessione di un pezzo di rete. Vedremo”. Dalò sottolinea che sulle voci di un interessamento del discounter tedesco Aldi l’azienda ha ritenuto di non dover diffondere nemmeno un comunicato di smentita.

I dipendenti del gruppo, delle reti Tuodì e Dico,  nei 400 negozi (una parte in cooperativa) sfiorano le 6mila unità. La società ha un solo Centro di distribuzione che serve una rete commerciale estesa dal Veneto al Piemonte fino alla Sicilia.

Nell’ultimo bilancio disponibile, il 2014, Dico spa registrava ricavi per 727 milioni (528 l’anno prima) e una perdita di 47  milioni (-33,7).  I debiti verso banche ammontavano a 160 milioni (116).

  • ciucci ercolina |

    Io sono cliente da 22 anni mi sono sempre trovata bene il negozio da me frequentato era sempre pieno si faceva la fila alle 4 casse ,è un po di tempo che manca la merce mi sono rivolta alla gestione mi è stato detto problemi logistici ,certo la gente man mano se ne va dove abito ci sono 5 tra supermercati e discount. come ho fatto già presente.

  • Tiziana |

    Vado spesso al tuodi di toscanella di Dozza (bo) ultimamente mi vedo costretta ad andare altrove xke scansie sempre vuote nella popolazione c”è scontento in quanto l”unico tuodi nella zona la gente si lamenta e nn capisce xke lascino senza merce peccato xke c’era sempre tanta gente x gli addetti ai lavori sindacati sono intenzionati alla chiusura?

  Post Precedente
Post Successivo