Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
Coop

Balena rossa in crisi: per gli esuberi di Coop Sicilia tavolo aggiornato al 7 luglio

Il tavolo di Coop Sicilia al secondo round, il prossimo 7 luglio. I sindacati hanno riferito di alcuni timidi spiragli di apertura rispetto ai 273 esuberi denunciati, dei quali 134 nell’area metropolitana di Catania. A metà agosto, se la trattativa con i sindacati non dovesse andare a buon fine, scatterebbe il licenziamento collettivo.

Maxi buco
Coop Sicilia ha un buco di 100 milioni. Un conto che pagherà Coop Alleanza 3.0. Nonostante gli sforzi generosi di Coop di rimanere al Sud e i tentativi di ristrutturazione in Sicilia, non c’ niente da fare: nel Mezzogiorno si perde.
Coop Sicilia, per esempio, nel quinquennio 2012/16 ha perso 102,8 milioni. L’ultimo buco, quello dell’anno scorso, è di 18,6 milioni; nel 2015 23 milioni, l’anno prima 29,5 milioni, nel 2013 13,4 milioni e nel 2012 18,3 milioni.  Bingo: centrati i 100 milioni.

Le difficoltà della Balena rossa sono evidenti: si sono aperte numerose falle nel mondo cooperativo (Unicoop, Sicilia,  Puglia, Carnica) anche per politiche commerciali non adeguate; Coop non ha il passo di Conad o Selex. Lasciando perdere Esselunga che ha format e territori operativi diversi. E le Coop più profittevoli sono chiamate (ma non Firenze) a turare le falle del sistema.

La scorsa settimana Coop Alleanza 3.0 ha stipulato un finanziamento a medio termine ipotecario di 400 milioni con un pool di banche italiane. L’allungamento del debito da breve a medio termine, già previsto nel Piano industriale 2017-2019, consentirà alla Cooperativa di dotarsi di una struttura finanziaria più solida, recita un comunicato.