Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
Un Md Discount

La frenata dei discount, vendite a 13 miliardi ma crescono solo con le nuove aperture

I discount sfondano il tetto dei 5mila punti vendita in Italia e le vendite, a rete corrente, sono cresciuti, nel primo semestre dell’anno 2016, del 6,3% a valore e dell’8,5% a volume; la crescita delle vendite arriva grazie ai nuovi punti vendita e al travaso di quote da altre insegne low cost. Una situazione che mette in difficoltà i player minori (compreso Tuodì) ma attrae anche i nuovi arrivati come Aldi, Leader Price (in partnership con Crai Secom) e Supeco Carrefour.

Secondo Nielsen, nel luglio 2016 i negozi discount erano 5.065, con una crescita di 165 negozi in 12 mesi e 700 in più rispetto al 2010. Il giro d’affari è arrivato a 13 miliardi con una peso del 16% delle vendite del largo consumo.

Lento scivolamento
Nell’ultimo quinquennio sono stati inaugurati mediamente 150 discount l’anno (mentre chiudevano diversi supermercati): un elevato numero di aperture ha sostenuto le vendite ma ha generato inevitabilmente una caduta dei ricavi per negozio. Infatti nel primo semestre del 2016 le vendite nel canale discount, a parità di rete, sono calate del 2,7%, più dell’1,9% degli ipermercati e dello 0,7% di supermercati e libero servizio.
I negozi low cost hanno cambiato pelle, aumentando il numero delle referenze, facendosi percepire come supermercati e offrendo addirittura prodotti premium.

Ritorno solo per i big
Nonostante la crescita dei discount avvenga solo con nuove aperture, la formula del commercio low cost garantisce ritorni cospicui ai big (soprattutto Eurospin e Lidl, in parte MD),  sicuramente superiori alla grande distribuzione che nel 2015 ha registrato un utile operativo medio ridotto, intorno all’1,9% dei ricavi.
Il discount nell’ultimo triennio è stato il canale che ha più beneficiato dell’estensione della rete.  A parità di rete, l’area che ha registrato maggiore crescita nel Discount è il Sud, mentre il Nord est è l’unica area in lieve decrescita rispetto agli anni precedenti.