Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
tuodi5

La crisi di Dico-Tuodì: a Penny Market sette negozi in Liguria per 9,2 milioni

La catena commerciale Dico-Tuodì (in concordato preventivo) cede 7 negozi alla catena tedesca Penny Market per 9,2 milioni. I punti vendita sono tutti localizzi in Liguria. Precisamente ad Arcola (Sp), Casarza ligure (Ge), Finale (Sv), Genova Pegli, Imperia, Sanremo e Borghetto Santo Spirito (Sv).

La procedura si è conclusa dopo il lancio di una gara, gestita dai commissari fallimentari,  a cui hanno partecipato Penny Market e la catena piemontese Alfi (opera con l’insegna Gulliver e 90 negozi). Ha prevalso Penny Market Italia.
Il retailer tedesco nel 2016 ha realizzato nel nostro Paese ricavi per 917 milioni, +2,16%, con un utile operativo di 1,1 milioni e netto di 818mila euro.  Penny Market conta su una rete di 350 punti vendita in 17 regioni, con 7 centri di distribuzione.

.

La crisi finanziaria
Dico-Tuodì ha avviato la procedura del concordato preventivo in continuità. La catena discount, di proprietà della famiglia Faranda, versa in grave crisi finanziaria. La società ha disposto la chiusura momentanea di 123 punti vendita in 14 regioni, con 500 addetti (su 4mila totali). pe ri quali è scatta ala Cigs.  Gli advisor di Dico elaboreranno un piano industriale e finanziario o, in alternativa, un piano di ristrutturazione del debito (ex art. 182 bis) con una maggioranza qualificata dei creditori.