Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
ciboitaliano3

Agroalimentare, meno barriere tariffarie indiane? Dal Giappone sì alla Bresaola

India e Italia avvieranno un tavolo permanente agroalimentare tra i due Paesi, mentre il Giappone apre all’import di Bresaola.

In India  si è parlato di collaborazione nell’agroalimentare nell’incontro fra i primi ministri di Italia e India, Paolo Gentiloni e Narendra Modi, al quale ha partecipato il presidente di Federalimentare, Luigi Scordamaglia.
“Collaborazione – ha precisato Scordamaglia dopo l’incontro – intesa come esportazione di prodotti agroalimentari italiani verso l’India e viceversa, che deve essere incentivata da una riduzione delle pesanti barriere tariffarie e non tariffarie e dalla partecipazione delle aziende della filiera italiana al processo di modernizzazione ed efficentamento del sistema agricolo e della trasformazione dell’India”.

Il manzo nel Sol Levante
In Giappone invece c’è la disponibilità del ministero della Salute a concludere in tempi brevi il negoziato per l’apertura ai prodotti lavorati di carne di manzo, tra cui in particolare la bresaola, che scontano ancora i timori sul morbo della mucca pazza.

“Ci è stato proposto – ha detto il sottosegretario allo Sviluppo economico Ivan Scalfarotto – di concentrarci in una prima fase sui prodotti realizzati con carne di manzo.
Siamo ovviamente interessati a ottenere l’autorizzazione all’ esportazione verso il Giappone della bresaola realizzata anche con carni di provenienza estera. L’apertura giapponese è una
ottima notizia, che al mio rientro in Italia valuteremo con le altre competenti autorità, in particolare il nostro ministero della Salute e con le associazioni di categoria”.Il Giappone è interessato alla soluzione anche in relazione alla prossima finalizzazione dell’Economic partnership agreement (Epa) tra Unione europea e Giappone.