Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
kitkat

Ferrero in corsa negli Stati Uniti per mangiare lo snack Kit Kat di Nestlé

Salto di qualità per Ferrero nel mercato più ricco del mondo: Nutella mangia Kit Kat. Gli Stati Uniti oramai sono diventati strategici anche per Ferrero.

Secondo quanto riporta il New York Post, che cita alcune fonti, Ferrero sarebbe vicina all’acquisto delle barrette di cioccolato Nestlé negli Stati Uniti. Sborsando fino a 2 miliardi di dollari per aggiudicarsi i marchi della multinazionale svizzera fra i quali Crunch, Butterfinger e Kit Kat, nella lista delle cessioni dopo la revisione strategica del neo ceo  Mark Schneider: Nestlé  ha individuato nel caffè, nell’acqua minerale e nei prodotti del benessere i business per ridare slancio a una redditività declinante.

La nemesi
Se confermato, questo di Kit Kat non sarebbe solo lo shopping più dispendioso da quando Giovanni Ferrero è al timone del colosso piemontese, ma di tutta la storia di Ferrero (che di acquisizioni ne ha sempre fatte pochine).

Se l’operazione andrà in porto, Ferrero diventerà il terzo maggiore produttore di dolciumi negli Stati Uniti dopo Hershey e Mars. Una bella soddisfazione nei confronti di Nestlé che qualche anno fa avrebbe avanzato un’offerta per rilevare Ferrero.

Dal suo canto, la multinazionale di Alba non commenta le indiscrezioni del New York Post. In corsa con Ferrero sarebbe rimasto solo un piccolo gruppo di private equity.

 

Lo shopping di Ferrero: rileva i biscotti al cioccolato Delacre